INTERVISTA A KIP OMOLADE

LUGLIO 2020

Kip Omolade

Kip Omolade ha iniziato la sua carriera di artista cimentandosi nella street art, ben presto la sua tecnica è cambiata e si è evoluta arricchendosi di linguaggi e mezzi di espressione diversi, che lo hanno reso l'artista che è oggi.

Nei suoi ritratti le tecniche e le fonti di ispirazione sono tante e rivelano la volontà  dell'artista di Harlem di mostrare allo spettatore l'esperienza umana attraverso le maschere che compongono le sue opere.


 

All images © courtesy of Kip Omolade

SitoWeb: https://www.kipomolade.com

  • Facebook Icona sociale
  • Instagram
Kip Omolade and Diovadiova Chrome Trinit

Come è iniziata la tua carriera artistica? Cosa ti ha spinto ad esprimerti attraverso i tuoi ritratti?

Ho iniziato come artista di graffiti, ma la mia carriera artistica è iniziata formalmente presso la Marvel

Fumetti e frequentando la School of Visual Arts. Non ho mai sentito di appartenere a nessuna

disciplina in particolare, ma stavo raccogliendo varie abilità lungo la strada. Non lo sapevo al tempo, ma la ritrattistica era un modo per unire tutte le mie capacità e interessi. In un singolo ritratto, ho potuto trasmettere personaggi metallici di fantascienza usando la pittura a olio tradizionale e la sensibilità al colore dei graffiti.

Nelle tue opere iniziali le maschere sono state inserite singolarmente in un ritratto ma successivamente hanno iniziato a interagire. Cosa ti ha spinto verso questa evoluzione?

Ho iniziato a usare più di un ritratto per comunicare come gli umani interagiscono realmente. Nella maggior parte dei ritratti, il soggetto è in solitudine, interagendo forse solo con lo spettatore. Adoro esplorare soggetti singolari, ma ho pensato che l'uso di personaggi aggiuntivi rendesse il lavoro più dinamico e realistico. Ho anche iniziato a esplorare il design del trittico e l'uso di tre personaggi è stato perfetto.

Kip Omolade Diovadiova Chrome Karyn V.jp
Kip Omolade Diovadiova Chrome Karyn X.jp

Le tue opere sembrano coinvolgere diversi elementi. Hai affermato di trarre una forte ispirazione dalle maschere della tradizione africana e in particolare dalle culture nigeriane Ife che mescolano tratti reali con l'ideale spirituale; ma anche l'influenza della street art è forte. Come si riflette nelle tue opere?

 

L'uso di colori saturi brillanti è direttamente collegato ai miei giorni come artista di graffiti negli anni '80. Per ottenere l'aspetto vibrante della vernice spray nei miei ritratti, utilizzo 3-5 strati di pittura ad olio. Uso anche linee e forme intricate nei riflessi sui volti che sono simili alle lettere di graffiti "wildstyle".

 

 

 

Cosa vuoi che i tuoi lavori comunichino al tuo spettatore?

 

Voglio che i miei lavori mostrino l'esperienza umana. Voglio mostrare amore, grazia e dignità. Voglio che i miei quadri trasmettano passato, presente e futuro. Voglio che lo spettatore si veda figurativamente nel mio lavoro.

Se dovessi immaginare il luogo perfetto per esporre le tue opere come sarebbe? Quale musica immergerebbe il visitatore nello scenario giusto?

 

Mi piacerebbe mostrare al Brooklyn Museum. Ho vissuto nel quartiere da quando ero bambino. Ho anche vissuto in fondo al blocco del Museo quando sono diventato adulto. Esponevo le mie tele più grandi, lunghe 13-15 piedi all'ingresso, ed esponevo diversi progetti nelle gallerie del museo. Penso che i giovani di origine africana nel quartiere circostante sarebbero ispirati se uno dei loro fosse in grado di esibire le sue opere lì.

Mio padre è un musicista jazz, quindi la sua versione di Bolero immergerebbe i visitatori entrando. La sua versione ha il ritmo e l'intensità di Ravel ma con improvvisazione jazz.

 

 

 

Nel tuo sito c'è una sezione dedicata al processo creativo; puoi spiegare come si svolge e in particolare come iniziare la realizzazione di un'opera?

 

Di solito sono ispirato dal viso di una donna. La sua espressione e le sue caratteristiche dettano la sensazione della scultura. La maggior parte delle mie modelle sono donne che conosco e amo. Una volta scelto un modello, viene creato uno stampo sulla faccia del modello. Dallo stampo viene prodotta una scultura in gesso. Scolpisco la scultura in gesso per prepararla per un altro stampo. Un cast di resina è realizzato e dipinto con vernice cromata. Montare la "maschera" cromata su un pannello e la fotografo all'interno o all'esterno. Uso le fotografie risultanti come riferimenti per il dipinto. Il dipinto può richiedere fino a cinque mesi a seconda della scala e dei dettagli.

Dal momento che lavoro così a lungo sulla scultura e sulla pittura, è importante avere un legame emotivo con la persona. Quando scolpisci gli occhi, il naso e la bocca di una persona, ti sembra di capire a fondo il loro personaggio.

KipOmoladeDiovadiovaChromeKittycash IV.j
Kip Omolade Haitian Fight Song.jpg

L'idea dello specchio è un concetto fondamentale delle tue opere, puoi parlarci di questo aspetto?

 

Sono stato attratto da superfici riflettenti sin da quando ero bambino. Quando ero ancora un ragazzino, tenevo ed esaminavo i coltelli, meravigliato da tutti i riflessi. Mio padre ha permesso la mia curiosità perché sapeva che non mi sarei fatto del male. Più tardi avrei avuto la stessa meraviglia nel vedere personaggi dei fumetti come Silver Surfer che avevano la pelle metallica. Anche il film Terminator 2 ha avuto una grande influenza. Ho pensato che sarebbe stato interessante poter riprodurre l'effetto "metallo liquido" in un dipinto. Attraverso molte prove ed errori, ho sviluppato un modo per dipingere il cromo mantenendo un forte senso di umanità.

 

 

 

La tua scelta del colore è molto interessante che cosa lo muove? È un elemento suggerito di volta in volta dal soggetto o qualcosa di indipendente da esso?

 

Le ragioni della mia scelta del colore variano. A volte dipende dalla sensazione che provo dalla scultura. Un'espressione malinconica può ispirare una gamma di colori blu. Potrei usare colori caldi per suggerire la felicità. Altre volte potrei trarre ispirazione dal giocattolo di un bambino o da un fiore. Una combinazione di viola e rosso su una scatola di cereali può ispirare un dipinto. Cerco solo di stare attento all'ispirazione.

 

 

Quali sono i tuoi prossimi progetti?

 

Sto lavorando a una serie chiamata Luxury Graffiti in cui dipingo le mie sculture su sfondi di graffiti. Sto anche lavorando a una serie di donne in tute in lattice. È un allontanamento dalla ritrattistica ma si fa ancora uso di superfici riflettenti.