KAMIGATA-E

PALAZZO POGGI-BOLOGNA-ITALIA

302f2779-e964-45dc-bd55-26bacf9b1e20.jpg
IMG_20191229_121052_edited_edited.jpg
IMG_20191229_120055.jpg
 

Palazzo Poggi è situato nella zona universitaria di Bologna, già sede dell'Alma Mater, del Museo della Specola e del Museo Europeo degli Studenti, ospita fino al 1° Marzo 2020 29 xilografie provenienti dalle collezioni del Centro Studi d'Arte Estremo - Oriente.

Si tratta di stampe teatrali di Osaka per lo più riscoperte e apprezzate a partire da qualche decennio fa, quando gli studiosi hanno iniziato a svelare una produzione che per quanto non fiorente spicca per originalità e bellezza.

La mostra che Palazzo Poggi offre si svolge interamente all'interno di una stanza, lo spazio, quindi abbastanza contenuto, è organizzato in maniera consona e interessante, arricchito da vasi e libri all'interno di teche che impreziosiscono l'allestimento. Le stampe sono meravigliose, i colori vibranti, le espressioni intense e vive e catturano l'occhio del visitatore. La nota negativa, invece, risiede, a mio parere, nella mancanza di spiegazioni e testi che aiutino a comprendere meglio le singole stampe; avrei apprezzato infatti che le stampe fossero accompagnate da diciture più ampie, capaci di spiegare al visitatore il contenuto delle immagini e non solamente lasciarlo abbagliato dalla loro bellezza. In generale l'allestimento è molto semplice e ordinario, soprattutto se paragonato a quanto offrono le sale precedenti dedicate invece alla mostra di Leonardo. Qualche accorgimento in più o forse semplicemente qualche dettaglio per rendere più interessante lo spazio dedicato avrebbe reso più interessante e contemporanea l'organizzazione generale.

Il personale addetto si è rivelato cortese e presente, indispensabile all'interno di una struttura in cui non è sempre chiaro capire dove andare: avrei aggiunto qualche cartello che indicasse esattamente la suddivisione delle mostre e da che lato raggiungerle.

Il costo del biglietto è abbastanza esiguo e permette anche l'ingresso alla mostra Leonardo. Anatomia dei disegni e alla mostra permanente di natura più spiccatamente scientifica; il che rappresenta un motivo in più per non perdersi questa mostra.

 
IMG_20191229_120407.jpg
IMG_20191229_120105_edited.jpg
IMG_20191229_120203_edited.jpg