3-5_edited.jpg

 Mi piace il momento in cui immagino il mio lavoro nello spazio espositivo ancora vuoto.

Il vetro possiede una fragilità intrinseca e una qualità effimera che imita più da vicino le qualità della natura.

laminaria-side.jpg
Bella Kotak - headshot.jpg

Invito gli altri nel mio mondo e creo uno spazio in cui anche altre donne possono sentirsi connesse al proprio potere. Abbiamo bisogno di più voci femminili in questo mondo. Ecco come condivido il mio.

Vedo una nuova bellezza nelle cose che hanno vissuto. Mi sento colpito dagli oggetti con una storia. Una tazza rotta e consumata dal tempo vale per me più di una tazza nuova prodotta in serie.

Serpentino, Lombardie, 2016.jpg
IMG_20201105_175441.jpg

Credo che l'arte sia la manifestazione della forza più profonda e misteriosa, una necessità esistenziale ineludibile.

Credo che uno degli aspetti che più amo di questa forma di espressione artistica sia il fatto che tutti ci si possano avvicinare, non c'è bisogno di molti strumenti, bastano la carta, le mani, tanta pazienza e determinazione, perché senza è impossibile raggiungere l'obiettivo finale

GEDC0206.JPG
13133175_953885014731536_739198450344363

Di solito inizio i miei dipinti dal disegno a carboncino e poi inizio ad aggiungere vernice con sottili veli. Durante tutto questo processo il lavoro assume una personalità propria e inizia una conversazione tra il dipinto e me.

I modelli di vita reale mi offrono l'opportunità di vedere la natura così com'è, non come penso che sia. Creare esclusivamente dalla mente è molto limitante.

P-2018-032-IN-0-0-kleiner Teil.tif

La scultura può raccontarci storie sullo spazio e questo è ciò che amo fare con il mio lavoro.

Voglio che i miei lavori mostrino l'esperienza umana. Voglio mostrare amore, grazia e dignità. Voglio che i miei quadri trasmettano passato, presente e futuro. Voglio che lo spettatore si veda figurativamente nel mio lavoro.

Kip Omolade and Diovadiova Chrome Trinit
3_TERMINAL_Karolina_Halatek.jpg

Ho scelto la luce perché è l'elemento visivo più essenziale e potente che possiamo percepire. Dipendiamo tutti dalla luce, è una forza vitale ed è semplicemente stupefacente.

C'è un tipo speciale di magia che deriva dal lasciare che la tua mente sia una sorta di contenitore aperto - combinando le tue abilità ed esperienza con l'ignoto e trasformandolo in realtà.

foto profilo.jpg
one_after_the.jpg

Ho iniziato a nutrire affetto verso chiunque o qualsiasi cosa non fosse accettata dal mainstream. Ecco perché la mia ricerca non era solo quella di un artista che cercava materiali (non convenzionali) per creare arte, era più come trovare una speranza per ciò che è stato respinto.

Sono stata incoraggiata a credere che tutte le cose abbiano uno spirito o un'anima. Questa convinzione animista fa parte della filosofia shintoista giapponese. Tutto il mio lavoro, utilizzando oggetti trovati e scartati è radicato in questa convinzione.

La parola "Visceral" è estremamente importante per me e il mio processo. La stessa parola si riferisce a "relazionarsi con sentimenti interiori profondi piuttosto che con l'intelletto".

Sono una sognatrice. Mi ispira la fuga dalla realtà, partendo dalla vita reale ma trasfigurandola e mostrandone i suoi lati nascosti.

 Volevo mostrare gli oggetti in un determinato contesto, ovvero nel deserto innevato, che è per me la metafora dell'apocalisse.

Mi sembra di avere una grande bolla dentro di me che devo trasformare in una forma fisica, come un pezzo d'arte.

Ho preferito mettermi alla prova per provare tutto quello che c'è nello spettro del mondo, dal materiale organico, all'argilla, al 3D, per creare opere che mostrino l'unificazione di tutta la materia. 

 I colori che utilizzo sono colori interiori, colori dell’ anima e se utilizzati nel modo giusto sono

più luminosi dei colori dell’ arcobaleno.