INTERVISTA A KHALIL CHISHTEE

GIUGNO 2020

Khalil Chishtee

Khalil Chishtee è un artista di origine pakistana che lavora materiali di scarto per realizzare le sue incredibili sculture. Le opere realizzate con i sacchetti di plastica sono fra le più note sia per la forte carica emotiva che le figure riescono a trasmettere sia per la forza del messaggio ecologico che suggerisce.

All images © courtesy of Khalil Chishtee

Sito Web:https://www.khalilchishtee.com

  • Instagram
  • Facebook

La prima domanda penso sia un po' obbligatoria. Quando e come hai deciso di utilizzare i sacchetti di plastica per realizzare i tuoi lavori?

 

Il mio interesse per gli oggetti / materiali scartati, gettati via o rimanenti mi ha portato al riciclo e poi ho scoperto l'uso di sacchetti di plastica.

Quando ero molto più giovane, mentre altri lavoravano duramente per conquistare il cuore degli amici da cui erano stati scaricati, ho iniziato a nutrire affetto verso chiunque o qualsiasi cosa non fosse accettata dal mainstream. Ecco perché la mia ricerca non era solo quella di un artista che cercava materiali (non convenzionali) per creare arte, era più come trovare una speranza per ciò che è stato respinto.

 

 

 

Nelle tue interviste ho letto che non usi adesivo o colla ma che lavori i sacchetti di plastica come l'argilla. Come funziona tecnicamente?

 

Credo fermamente che come artista quando inizi a dare rispetto a qualsiasi materiale, questo inizia ad aprirsi a te. Non utilizzo alcun altro materiale o armatura come supporto o adesivo per unire i materiali. Semplicemente legando i nodi in modo abbastanza denso da iniziare a prendere qualsiasi forma, e poi il calore di un asciugacapelli fa la magia.

1/1

Il materiale che usi certamente induce alla riflessione. In un'epoca di consumi e lotte per l'ambiente, credi che la tua arte possa risvegliare la coscienza collettiva e trasformare la situazione in questo senso?

 

Credo fermamente che il cambiamento inizi dagli individui. Hai ragione, in un certo senso, sono parte della coscienza collettiva e le intenzioni contano; ma non penso che la mia arte o di fatto qualsiasi forma d'arte abbia abbastanza potere di trasformare il mondo intero, ma d'altra parte se io sono cambiato, allora tutto il mondo potrebbe cambiare.

 

 

 

In una delle tue dichiarazioni, hai affermato che ti piace esplorare tutti gli stili e tutti i generi. Quale genere senti di voler esplorare in questo periodo?

 

Questo è un periodo differente per tutti noi, specialmente per le persone come noi che vivono in una delle aree più colpite durante questa pandemia. Sto provocatoriamente scavando più a fondo nella ricerca dell'esistenza.

 

 

Quali differenze vedi nella scena artistica Americana rispetto a quella in Pakistan?

 

Viviamo nel mondo dei social media e grazie a Internet, le informazioni su qualsiasi cosa sono a portata di clic. La scena artistica del Pakistan è molto simile agli Stati Uniti, solo la scala è diversa; una è molto più grande dell'altra. In Pakistan sopravvivere come artista è molto più facile che in America.

 

Un consiglio che daresti ad un giovane artista e che vorresti aver avuto all'inizio della tua carriera?

 

Fare arte è importante quanto qualsiasi altra opera. Ora, se guardassimo in giro per il mondo in cui la maggior parte delle città sono bloccate, possiamo facilmente vedere l'importanza di arte, film, musica, libri ecc. Il tuo lavoro è importante quanto quello di qualsiasi medico che salva la vita delle persone. Per me l'arte è l'anima di ogni società e l'artista è colui che la salva dalla morte.

Nei tuoi lavori usi materiali e tecniche diverse ma c'è qualcosa che le accomuna? 

 

Come ho detto prima, uso materiali che non hanno alcun valore monetario o molto economici, su cui registro le mie preziose idee, in modo da trasformare la "spazzatura in tesori", ma quando uso materiali costosi lo faccio perché è molto importante per il contenuto del mio lavoro. Ad esempio, la maggior parte del mio lavoro calligrafico, che viene svolto in metallo, mette in discussione il rapporto tra forma e contenuto con il materiale.

 

 

 

Quali sono gli obiettivi e i progetti futuri che hai in mente?

Tutti gli obiettivi futuri sono in pausa al momento. In questo periodo, l'obiettivo più importante è rimanere positivi e diffondere vibrazioni positive ovunque, ma quando il lockdown sarà finito e il mondo sarà tornato alla normalità, allora farò una mostra del mio lavoro in Italia e nel resto d'Europa.